TARI – Tassa sui rifiuti

Tributo Puntuale

Dall’1 gennaio 2020 è stata introdotta la Tassa sui Rifiuti – Tributo Puntuale quale sistema di misurazione puntuale del rifiuto residuo indifferenziato prodotto dalle singole utenze e di calcolo della tassa a carico di queste.

A ogni utenza (domestica e non domestica) è attribuito un numero minimo di vuotature del contenitore dell’indifferenziata e ogni vuotatura aggiuntiva viene addebitata solo alle utenze che eccederanno gli svuotamenti minimi. Il nuovo metodo prevede quindi un risparmio economico per chi effettua un numero di vuotature minime obbligatorie (definite annualmente in sede di approvazione delle tariffe) e incoraggia i cittadini a differenziare sempre più i propri rifiuti.

In tal modo l’addebito maggiore diventa direttamente corrispondente al comportamento dell’utente in considerazione del principio “Chi inquina paga”.

COME FUNZIONA

Ad ogni contribuente è stato consegnato un bidoncino grigio, per il conferimento del rifiuto indifferenziato, in cui è inserito un microchip che viene letto ad ogni vuotatura. Il microchip funziona come un contatore abbinato all’utenza che possiede quel contenitore e registra il numero di volte in cui il bidoncino viene vuotato.

Il contenitore marrone per la raccolta della frazione umida invece non ha nessun microchip e non è collegato a nessun contatore.

Per gli altri rifiuti – vetro, plastica, carta, pile – sono presenti i contenitori stradali.

Inoltre, presso i Centri di raccolta,  possono essere conferiti ulteriori rifiuti (tranne umido e indifferenziato) e, per talune tipologie funziona anche una particolare scontistica.

COME SI CALCOLA LA TASSA PER LE UTENZE DOMESTICHE

L’importo della Tassa viene determinato sulla base di una quota fissa e una variabile.

  • La quota fissa viene calcolata in base alla superficie calpestabile dell’immobile;
  • La quota variabile viene calcolata in base ai componenti il nucleo familiare e alle vuotature effettuate.

Il calcolo dell’importo di quota variabile legato alle vuotature prevede un valore minimo determinato da un numero fisso di vuotature stabilito annualmente con deliberazione di Giunta comunale, superato il quale si addebitano le ulteriori vuotature. In sintesi, all’utente verranno addebitate un numero minimo di vuotature obbligatorie. Se l’utente non lo supera avrà ottenuto il massimo risparmio, in caso contrario le vuotature aggiunte verranno addebitate nell’Avviso di pagamento

INFORMAZIONI

Per informazioni relative all’attivazione di nuove utenze o cessazioni o subentri è possibile contattare il numero verde 800-969696 oppure recarsi presso gli sportelli IREN a:

SCANDIANO via Roma, 6/C, aperto dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 13.00.

REGGIO EMILIA Piazza della Vittoria, 3, aperto dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30 e il sabato mattina dalle 08.30 alle 12.30.

E’ bene avere a disposizione i seguenti dati e documenti: documento di identità valido, Codice fiscale, dati catastali dell’immobile, superficie dell’immobile calpestabile e delle pertinenze indicate singolarmente: cantine, garage, porticati, logge ossia balconi chiusi da tre lati, solai, taverne, numero totale occupanti.

PER INFORMAZIONI, RICHIESTE, SEGNALAZIONI RELATIVI AL SERVIZIO DI RACCOLTA

  800 212607

attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00.

Oppure: ambiente.emilia@gruppoiren.it.

800 969696

Il numero verde è attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 18:00 – il sabato dalle 08:00 alle 13:00 ed è destinato alle seguenti attività:

  • tutte le operazioni contrattuali TARI
  • informazioni su avvisi ordinari e pagamenti

In alternativa, si può scrivere un’email a clienti.er@gruppoiren.it

800 212607

Attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 17:00 e il sabato dalle 08:00 alle 13:00, destinato alle seguenti attività:

  • informazioni
  • segnalazioni
  • richieste
  • prenotazioni ritiro ingombranti a domicilio.

In alternativa, si può scrivere un’email a: ambiente.emilia@gruppoiren.it

Sul sito internet www.irenambiente.it – servizi.irenambiente.it è possibile scaricare gratuitamente la App Ecoiren per smartphone o tablet.

Scaricando la App gratuita Clickiren è possibile controllare il numero delle vuotature collegate al proprio microchip.

NORMATIVA:
Regolamento per l’applicazione della Tassa sui Rifiuti (TARI)

RIDUZIONI, AGEVOLAZIONI E SCONTI PER UTENZE DOMESTICHE

Il Regolamento per l’applicazione della Tassa Rifiuti prevede diverse riduzioni e agevolazioni.

Riportiamo di seguito alcune delle agevolazioni previste per le utenze domestiche.

Riduzioni per il compostaggio individuale (articolo 7 comma 4)
A favore delle utenze domestiche che dichiarano di provvedere al compostaggio domestico è concessa una riduzione pari al 25% della quota variabile della tariffa. LA RICHIESTA DI RIDUZIONE PER COMPOSTAGGIO e i relativi allegati (fotocopia documento d’identità e foto della compostiera) vanno presentati a IREN nel seguente modo: direttamente agli sportelli di IREN Ambiente S.p.A.; via fax allo 0521 248908; via mail a: sportello.tari@gruppoiren.it. In un qualunque momento IREN può verificare quanto dichiarato. In caso di cessazione l’interessato è tenuto a darne formale comunicazione (DICHIARAZIONE CESSAZIONE PRATICA DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO).

Riduzioni per abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato (articolo 7 comma 13)
Per i locali e le aree delle utenze domestiche non residenti che vengono occupati o utilizzati saltuariamente e comunque non costituenti dimora abituale di alcuno e per i locali delle utenze domestiche dove viene dimostrato un consumo delle utenze (acqua, luce, gas) di solo mantenimento è prevista l’applicazione di un coefficiente di riduzione pari al 25% sia sulla parte fissa che sulla parte variabile della tariffa, calcolata comunque su un numero di occupanti pari a due.

RICHIESTA UTENZE DOMESTICHE DI RIDUZIONE O ESENZIONE

Riduzioni per il conferimento di rifiuti presso i Centri di Raccolta (articolo 7 comma 24)
Confermata la precedente scontistica prevista per il conferimento di rifiuti riciclabili al centro di raccolta.

Riduzioni per particolari situazioni di disagio sanitario (articolo 8 comma 4)
Alle utenze domestiche con persone che utilizzano ausili per incontinenza e per stomie, la cui fornitura è autorizzata e supportata dall’AUSL, è concessa a domanda (MODULO PRESIDI SANITARI) la possibilità di non avere addebitate le vuotature eccedenti i minimi previsti annualmente. I soggetti non devono essere ricoverati in strutture sanitarie e/o di accoglienza. La domanda deve essere presentata al Comune dall’intestatario dell’utenza allegando la fotocopia di un documento d’identità e la documentazione comprovante l’utilizzo degli ausili. In caso di cessazione dell’utilizzo dei presidi sanitari l’utente dovrà presentare la dichiarazione della cessazione dell’agevolazione.

DICHIARAZIONE CESSAZIONE AGEVOLAZIONE PER USO PRESIDI MEDICO SANITARI

Riduzioni per nuclei familiari con bambini inferiore a 30 mesi (articolo 8 comma 5)

Le famiglie con bambini, anche adottati o affidati, fino a 30 mesi hanno diritto al non pagamento delle vuotature eccedenti i limiti previsti annualmente. La riduzione viene applicata automaticamente da IREN a fronte dei periodici aggiornamenti anagrafici.

Per le famiglie con bambini affidati non registrati all’anagrafe occorre invece presentare il MODULO MINORI IN AFFIDO USO PANNOLINI PEDIATRICI;Prevista anche la DICHIARAZIONE CESSAZIONE AGEVOLAZIONE PER PANNOLINI PEDIATRICI PER MINORI IN AFFIDO.

Inoltre alle utenze domestiche con bambini di età inferiore a 30 mesi che certificano l’utilizzo di pannolini lavabili e biodegradabili è riconosciuta una riduzione del tributo del 25% per la quota fissa e per la quota variabile della tariffa

Distanza dal cassonetto di raccolta (Articolo 7 commi 1 e 2)

Il tributo è ridotto al 40%, sia per la quota fissa che per la quota variabile della tariffa, nei casi in cui il servizio di gestione dei rifiuti domestici domiciliare sia attivato ma la distanza dai cassonetti di raccolta per le frazioni “plastica, vetro e carta”, superi i 500 metri, escludendo dal calcolo delle distanze i percorsi su proprietà privata.

Il tributo è ridotto del 50%, sia per la quota fissa che per la quota variabile della tariffa, nei casi in cui il servizio di gestione dei rifiuti domestici domiciliare sia impossibilitato all’espletamento del ritiro delle frazioni “umido” ed “indifferenziato”, e che la distanza del punto di raccolta indicato dal gestore superi i 250 metri anche per le frazioni “plastica, vetro e carta”, escludendo nel calcolo delle distanze i percorsi su proprietà privata.

La modulistica di Iren deve essere inviata secondo le seguenti modalità:
Spedita a IREN AMBIENTE Strada Borgoforte, 22 –  29122 Piacenza
oppure:
via fax allo 0521-248931
E Mail: clienti.er@gruppoiren.it
Pec: irenambiente@pec.gruppoiren.it
Per informazioni:
Call center TARI: 800-969696
Sito Internet www.irenambiente.it

Sportelli IREN TARI più vicini:
– Reggio Emilia Piazza della Vittoria, 3 42121 Reggio Emilia (RE) dal lunedì al venerdì ore 8:30 – 13:30 e 14:30 – 17:30 sabato ore 8:30 – 12:30
– Scandiano Via Roma n.6/c 42019 Scandiano (RE) dal lunedì al venerdì ore 8:00 – 13:00.